homepage
torna all'indice
Date uno sguardo alle principali località e attrattive turistiche della zona.
Porlezza up Porlezza
Rappresenta uno dei centri turistici più rappresentativi del lago Ceresio, lungo la costa del quale si è sviluppato in questi anni. Oltre alle numerose attività ricettive, sopratutto extra-alberghiere, e commerciali, Porlezza è ricca di opere medioevali e barocche che ne testimoniano la rilevanza storica e artistica. Fra i vari edifici presenti sul vasto territorio del comprensorio porlezzese, ricordiamo principalmente l'oratorio romanico di San Maurizio e l'oratorio seicentesco di Santa Maria dei Miracoli. Fra le bellezze naturali occorre ricordare il complesso di grotte della frazione di Rescia.
Carlazzo up Carlazzo - Lago di Piano
Uno dei paesi più vasti dell'aera di porlezza, ricco di bellezze naturali (prima fra tutte la riserva naturale del lago di Piano) e artistiche. Oltre al magnifico Castello che nel corso dei secoli ha mantenuto pressochè immutate le sue origini di borgo medioevale fortificato, ricordiamo la chiesa di San Giacomo e San Fedele, sita nel centro del paese, la chiesa di San Giorgio nella frazione di Gottro (rinomata per il suo campanile romanico), la chiesa di Santo Stefano nonchè l'organo Serassi del 1858 in essa contenuto e la chiesa di san Nazzaro e Celso.
Valsolda up Valsolda
I paesi che ne fanno parte hanno mantenuto immutata negli anni i colori e i profumi descritti nel celeberrimo romanzo di Antonio Fogazzaro, "Piccolo Mondo Antico". In località Cressogno si trova, nella sua integrità, il Santuario di nostra Signora della Caravina, edificato fra il XVI e il XVII secolo; mentre risale al XVI secolo la parrocchiale della Purificazione di Maria che conserva importanti affreschi di Carloni, così come non di rado passeggiando per le vie di Dasio e Loggio ci si può imbattere in stemmi antichi e affreschi che adornano le antiche abitazioni ancora in ottimo stato di conservazione. Passeggiando sulle rive del lago Ceresio, invece, si raggiunge la magnifica piazzetta di San Mamete racchiusa dai portici, dove la gente si radunava una tempo per prendere le decisioni più importanti.
Val d'Intelvi up Val d'Intelvi
Salendo da Porlezza si raggiunge San Fedele crocevia per raggiungere tutti i borghi sparsi per le montagne circostanti. Ricca di testimonianze storiche ed architettoniche (ricordiamo tra le altre la chiesa di San Maurizio a Casasco, che conserva un affresco del '500 attribuito a B. Luini; la parocchiale di S. Antonio a San Fedele, costruizione romanica del XII secolo; la parrocchiale di S.Stefano a Castiglione ad una navata con sei cappelle laterali), la Val d'Intelvi costituisce una delle maggiori attrazioni dell'area insubrica. Imperdibile il panorama che potrete ammirare raggiungendo il "Balcone d'italia" situato sul monte Sighignola a Lanzo d'Intelvi; da visitare anche il "Museo della Val d'Intelvi" situato a Scaria.
Val Cavargna up Val Cavargna
Luogo ideale per chi ama le escursioni in montagna. Cavargna, situato ad un'altitudine di 1071 metri, è il comune più elevato della provincia di Como. A San Lucio (1500 m) sorge l'omonimo valico che collega la Val Cavargna con la svizzera Val Colla; Eretto nel XIV secolo, è meta ogni anno (12 luglio e 16 agosto) di celebrazioni religiose e grandi feste paesane. Per chi vuole conoscere tutto sulla valle, imperdibile il "Museo della Val Cavargna", che raccoglie preziose testimonianze sulle professioni, le usanze e i vari aspetti della vita locale nella storia.
Grandola e Uniti up Villa Camozzi
Suddivisa in varie frazioni che si sviluppano lungo la montagna, il comune di Grandola e Uniti rappresenta l'ideale itinerario per coloro che amano romantiche passeggiate fra i boschi e i viottoli di campagna che si sviluppano intorno a questo borgo centrale dove potrete ammirare la magnifica villa Camozzi, sovente sede di mostre e manifestazioni di ogni genere, e villa Bagatti-Valsecchi. Dopo una visita al "Rogolone", quercia secolare che con i suoi oltre 300 anni, è uno degli alberi più vecchi d'Italia, non può mancare una sosta presso uno degli innumerevoli crotti dislocati sul territorio, dove ammirando il magnifico panorama potrete deliziare il palato con pietanze e vini locali.
Bene Lario up Bene Lario
Compreso fra la sponda sinistra del torrente Civagno e le pendici del monte Calbiga, il comune di Bene Lario gode dei benefici del verde che lo circonda. Parte della riserva naturale del lago di Piano, infatti, ricade all'interno del territorio di questo paese che, per ovvie ragioni è meta ambita per gli escursionisti di ogni nazionalità. Oltre al magnifico borgo antico, con le sue tipiche strade ciotolate e fontane, che si inerpica sulle pendici del monte Calbiga, meritano una visita le chiese della S. Trinità e la chiesa di S. Vito e S. Modesto, e naturalmente gli antichi mulini ora in disuso.
Menaggio up Menaggio
Situato al centro della riva occidentale del Lario, Menaggio è uno dei borghi più antichi (i Galli furono fra i primi visitatori). Ricco di attrazioni (negozi, ristoranti, centri sportivi e discoteche), Menaggio offre lo spunto per spettacolari escursioni sui monti che lo circondano. Da visitare il "Rifugio" situato nel comune di Plesio ad un'altitudine di 1400 m, che costituisce la base di partenza per l'impegantiva "ferrata", e per altre brevi ma altrettanto spettacolari escursioni come l'ascesa alla cima del Monte Grona (1736m) e l'ascesa alla cappella di Sant'Amate (1623m).
Tremezzo up Villa Carlotta - Tremezzo
Meta abituale della nobiltà europea della fine del secolo scorso, Tremezzo è stato il centro dello sviluppo dell'industria turistica centro lariana, che è cresciuta negli anni sviluppando una raffinata ed efficente ospitalità. Passeggiando sotto i famosi portici giungerete nei pressi di Villa Carlotta, una delle meraviglie del lago di Como. Oltre allo splendore del suo giardino botanico, la villa racchiude tesori artistici di notevole valore, come le sculture del Canova, dell'Acquisti, del Thorvaldsen e i dipinti di Appiani, Hayez, Migliara, London e Vikar.
Lenno up Lenno
Assieme a Tremezzo e Mezzegra faceva parte dello storico comune della Tremezzina, area tanto celebrata dai romanzieri inglesi del secolo scorso e meta abituale del turismo proveniente da tutto il mondo. Lenno costituisce un borgo antichissimo di origne romanica sorto sulle rive del magnifico "Golfo di Venere", che si estende dal promontorio del Lavedo fino al borgo di Portezza. Imperdibili il Battistero e la Cripta di epoca romana, la chiesa di S. Stefano (XI sec.), l'Abazzia dell'Acquafredda (XII sec.) e naturalmente la splendida Villa Balbianello, forse la più affascinante e suggestiva dimora storica del Lario.
Sala Comacina up Isola Comacina
Borgo antico che si snoda sulla riva posta di fronte all'unica isola del lago di Como: l'Isola Comacina, ricca di reperti srcheologici e teatro di epoche battaglie che si perdono nei meandri del tempo. L'ultima domenica di giugno vi si tiene l'annuale "Sagra di S. Giovanni", rinomata manifestazione folcloristica con la scenografica processione di barche storiche che accompagna i fedeli in costume d'epoca sull'Isola; il sabato che precede la festa ha luogo un fantastico spettacolo pirotecnico che mette in scena lo storico incendio dell'isola.
Ossuccio up Ossuccio

Il piccolo paese centro lariano sorge proprio di fronte all'isola comacina, e sale lungo le pendici della vallata retrostante. Il Santuario della Madonna del Soccorso, costruito a partire dal 1635, costituisce una delle maggiori attrattive di tutto il lago di Como. Lungo il sacro viale di accesso, sorgono 14 cappelle , costruite tra il 1663 e il 1688, che contengono complessivamente 230 statue in gesso e stucco, a grandezza naturale realizzate da Francesco e Agostino Silva da Morbio. L'8 settembre si celebra la tradizionale festa della nativitÓ di Maria, con grande affluenza di pellegrini e turisti. Meritano una visita il complesso romanico di San Benedetto situato all'interno della Val Perlana (ogni anno, il primo maggio si celebra una festa tradizionale) e le chiese romaniche di San Giacomo sita nel piccolo borgo di Spurano, la chiesa di Sant'Eufemia, in località Isola, e la chiesa di Santa Maria Maddalena nella frazione di Ospedaletto.

Alto Lario up Gravedona
Con la sua magnifica passegiata a lago, Gravedona costituisce una delle maggiori attrattive dell'alto Lario. Oltre ai numerosi negozi e ristoranti, Gravedona è indubbiamente ricca di arte e storia: ricordiamo tra le altre la chiesa di S. Maria del Tiglio (XI secolo) il monumento romanico più significativo dell'alto lago, la parrocchiale di S. Vincenzo (XII sec.) e lo sfarzoso Palazzo Galio, eretto alla fine del '500. Costituisce il punto di partenza ideale per visitare tutti i paesi che la circondano: Dongo con la magnifica piazza a lago e la chiesa di S. Stefano; Musso, piccolo borgo caratteristico che si inerpica sulla montagna retrostante, sede del cantiere nautico Lillia, che con le sue barche a vela classe Star a conquistato diverse medaglie olimpiche; e naturalmente i paesi di Santa Maria Rezzonico e Acquaseria, borghi antichi e di rara bellezza.
Bellagio up Bellagio
Soprannominato la "Perla del Lario", Bellagio è meta di ogni turista che sbarca sulle sponde del lago di Como. Sotto i portici di Piazza Mazzini hanno passeggiato star del cinema e personaggi storici famosi, come J.F.Kennedy, Stendhal e Liszt. I giardini e il museo di Villa Melzi, Villa Trotti, Villa Giulia, Villa Serbelloni (appartenente alla Rockfeller Foundation che ne ha fatto sede di convegni e soggiorni di studio) e il caratteristico porticiolo di Loppia, sono solo alcuni dei tesori che affascinano chi si avventura fra i caratteristici vicoli e le suggestive scalinate che costituiscono il borgo centrale di Bellagio. Arte, architettura e bellezze naturali sono le peculiarità di questo paese che sorge su di una penisola posta proprio al centro del lago di Como.
Varenna up Varenna
Delizioso paese incastonato fra i monti lariani, il borgo antico di Varenna costituisce uno dei luoghi più pittoreschi del lago di Como. Meritano una visita: il Castello di Vezio, risalente al 1300 e recentemente restaurato, che dal promontorio dove sorge domina tutto il Lario; gli innumerevoli reperti storici ed artistici di Villa Monastero, le cui origini risalgono al 1200, e naturalmente i suoi magnifici giardini, che nel corso dei secoli sono stati ampliati e strutturati lungo i fianchi scoscesi della montagna circostante; Villa Cipressi, che oggi costituisce un prolifico centro studi e convegni; la Chiesa di San Giorgio, basilica a tre navate consacrata nel 1313 e restaurata nel secolo scorso.
Como up Tempio Voltiano
Una delle città italiane più importanti dal punto di vista commerciale ed industriale soprattutto nell'ambito della lavorazione della seta e quindi della moda in generale. Como è ricca di numerose testimonianze storiche e artistiche, fra le quali ricordiamo: il Duomo, la cui costruzione iniziò nel 1396, il Broletto (1215), la Basilica di San Fedele (VI sec.), la chiesa di S. Abbondio (di origine romanica), il Castello del Baradello eretto sotto il dominio di Federico Barbarossa (XII°sec.),il tempio Voltiano (1927), palazzo Terragni (1932-36), il Teatro Sociale (1811-13) e naturalmente i numerosi musei (la pinacoteca civica, il museo della seta, il museo civico archeologico e il museo del Risorgimento) e le splendide ville che sorgono sulle rive del Lario (Villa Olmo, Villa Geno ecc.).
Lugano up Lugano
Famosa soprattutto per la sua vivace attività finanziaria, la città di Lugano rappresenta una tappa obbligata per chi visita la regione insubrica. Passeggiando fra le vie e le piazze del centro, capita non di rado di imbattersi in monumenti architettonici di infinita importanza e bellezza. Oltre al museo cantonale d'arte e al museo d'arte moderna, Lugano è ricca di magnifiche chiese e palazzi; fra i vari ricordiamo: la cattedrale di San Lorenzo (875), la chiesa di S. Giorgio (1618), la chiesa di San Rocco (1349), il Palazzo Civico con le magnifiche statue poste sul frontone (1844), il San Carlino progettato da Mario Botta, villa Favorita sita ai piedi del monte Brè e naturalmente Villa Ciani, sede del museo civico delle belle arti.
Campione d'Italia up Campione d'Italia
Enclave italiana in territorio svizzero, Campione sorge sulle acque del Ceresio a metà strada tra le città di Como e Lugano. Luogo ideale per giornate dedicate al relax, passeggiando sulla promenade a lago o inerpicandosi fra le tipiche stradine che trasudano di storia. In questa cornice suggestiva, arte e storia si coniugano con la raffinata mondanità e l'intrattenimento notturno, che trovano il proprio fulcro nel Casinò Municipale, aperto nel 1933, che al fascino dei tavoli da gioco affianca da sempre manifestazioni, concerti e spettacoli di caratura internazionale. Numerosi i personaggi che hanno calcato le scene del Salone delle Feste. Fra i molti ricordiamo: Liza Minelli, Juliette Greco, B.B.King, Ray Charles.

Per maggiori informazioni potete consultare i seguenti siti:

Azienda provinciale del turismo di Como

Azienda di promozione del turismo in Ticino

Unione dei comuni della Tremezzina

Informazioni e curiosità su Lenno e la Tremezzina

_______________________________________________________________________________________________